Uso della maiuscola

Uso della maiuscola

Una volta l’uso della maiuscola seguiva delle regole abbastanza rigide, attualmente chi scrive ha una maggiore possibilità di scegliere quando usare l’iniziale maiuscola o minuscola.

L’uso dell’iniziale maiuscola si dà principalmente nei seguenti casi:

  • All’inizio di una frase dopo un punto fermo.

L’ltalia si è trasformata in 40 anni da un Paese di emigrazione a uno di immigrazione. L’ultima grande ondata emigratoria dall’Italia è terminata alla fine degli anni 60.

  • Dopo un punto interrogativo.

Ti è piaciuta la lezione di francese? Fammi sapere la tua opinione, è molto importante.

  • Dopo un punto esclamativo.

Che bella idea! Possiamo invitare anche Carlo e Luciana.

  • All’inizio del discorso diretto dopo i due punti.

Quando il professore entrò immediatamente chiese: “Avete fatto i compiti?”

  • Con i nomi propri di persone.

Claudio e Monica

  • Con i cognomi.

Claudio Moretti e Monica Cavallieri

  • Con i soprannomi.

il Taglialegna

  • Con i nomi di animali.

il cane Fido

  • Con i Personaggi immaginari.

Pinocchio, Biancaneve

  • Con i nomi di luoghi reali e immaginari:

Milano. Francia, Atlantide.

  • Con i nomi di queste religiose o civili:

Natale, Pasqua.

  • Con i nomi religiosi e con altri termini che li designano:

Dio, il Signore, la Vergine.

  • Con i nomi di divinità e di oggetti di culto di tutte le religioni:

Shiva, Budda, la Croce.

  • Con i nomi di enti di società e di squadre sportive:

la Juventus, la Croce Rossa.

  • Con i periodi storici e i secoli:

il Rinascimento, il Quattrocento.

  • Con i titoli di film, giornali, libri, opere d’arte:

la Gioconda, il Titanic.

  • Con gli abitanti di una città regione o stato:

i Torinesi, i Siciliani, gli Italiani.

  • eccetto quando si utilizzano come aggettivi:

tutti gli uomini italiani.

  • Nelle forme di cortesia: 

Professore, Le ho portato i Suoi libri.

  • Con i nomi di corpi celesti:

la Terra, Marte, Venere

Particolarità sull’uso della maiuscola.

Vi sono alcune particolarità riguardo all’uso della maiuscola, che bisogna ricordare. Vediamo quali sono.

  • i nomi porta ponte e palazzo devono essere scritti con la maiuscola quanto sono seguiti da un nome proprio:

Porta Susa, Ponte dei Sospiri, Palazzo Madama.

  • I nomi dei periodici quando sono composti da più parole, si utilizza la maiuscola solamente con la prima parola:

Corriere della sera.

  • In alcuni casi, la lettera maiuscola indica la popolazione antica:

I Romani conquistarono le città vicine.

  • e la lettera minuscola indica la popolazione moderna:

I romani guidano velocemente.

  • I nomi terra, sole e luna vanno scritti con la prima lettera minuscola quando sono utilizzati come termini generici:

Stanotte c’è una luna stupenda.

  • I nomi mare, fiume e monte si scrivono con la prima lettera maiuscola quando sono eseguiti dal nome geografico:

Mar Tirreno, Fiume Po, Monte Bianco.

  • I nomi piazza, viale, via, strada, vicolo, quanto sono seguiti da un nome proprio, possono essere scritti sia con la prima lettera maiuscola che minuscola:

Piazza di Spagna  /  piazza di Spagna.

Vi sono dei casi in cui la lettera maiuscola serve per distingue distinguere fra due parole uguali ma con significato differente:

Ascolta il mio consiglio!
Il Consiglio di Amministrazione della FIAT.
Che bella chiesa!
La Chiesa cattolica.
La borsa di Loredana
La Borsa valori.

FAI GLI ESERCIZI COLLEGATI A QUESTA LEZIONE
FAI CLIC QUI

Se vuoi imparare la grammatica italiana a un livello più avanzato visita questo sito web

GRAMMATICAITALIANA.NET

ajax-loader
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il suo corretto funzionamento, per finalità analitiche e per mostrarti pubblicità in relazione alle tue preferenze sulla base di un profilo preparato dalle tue abitudini di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetta, acconsenti all\\\\\\\'uso di queste tecnologie e al trattamento dei tuoi dati per queste finalità.   
Privacidad