Il presente dell'indicativo

Il presente dell’indicativo indicativo

In questa lezione cominciamo a vedere come si coniugano i verbi al presente dell’indicativo.

Per cominciare dobbiamo sapere che nell’italiano i verbi all’infinito, a parte  poche eccezioni, possono finire in -ARE come il verbo cantare possono finire in -ERE come il  verbo correre e possono finire in -IRE e come il verbo dormire quindi esistono tre coniugazioni 

Il presente dell'indicativo indicativo

Ogni verbo è composto essenzialmente da due parti: una parte iniziale che invariabile e si chiama  radice, la quale ha la funzione di trasmettere il significato del verbo

Il presente dell'indicativo indicativo

e la parte finale che  è variabile e si chiama desinenza, la quale ha la funzione di indicare sia chi fa l’azione, sia  il momento in cui questa azione si compie, se al presente, al futuro o al passato.

Il presente dell'indicativo indicativo

Si dice che  i verbi che finiscono in -ARE appartengono alla prima coniugazione, quelli che finiscono in  -ERE appartengono alla seconda coniugazione e i verbi che finiscono in -IRE appartengono  alla terza coniugazione.

Come abbiamo visto la radice è invariabile, quindi, se i verbi sono regolari, possiamo  scrivere questa parte uguale con tutti i pronomi.

Il presente dell'indicativo indicativo

Quando appartengono alla stessa coniugazione presentano le stesse desinenze, perciò se applichiamo il modello che vedremo  ora alla radice dei verbi, potremo coniugare tutti i verbi regolari. Vediamo come cambiano  le desinenze con i verbi che terminano in -ARE: cantare

  • il pronome io cambia la desinenza -are con la vocale -o: canto
  • il pronome tu cambia la desinenza -are con la vocale -i: canti
  • i pronomi lui-lei cambiano la desinenza -are con la vocale -a: canta
  • il pronome noi cambia la desinenza -are con la vocale -iamo: cantiamo
  • il pronome voi cambia la desinenza -are con la vocale -ate: cantate
  • il pronome loro cambia la desinenza -are con la vocale -ano: cantano

Il presente dell'indicativo

 

Vediamo come cambiano  le desinenze con i verbi che terminano in -ERE: correre

  • il pronome io cambia la desinenza -ere con la vocale -o: corro
  • il pronome tu cambia la desinenza -ere con la vocale -i: corri
  • i pronomi lui-lei cambiano la desinenza -ere con la vocale -e: corre
  • il pronome noi cambia la desinenza -ere con la vocale -iamo: corriamo
  • il pronome voi cambia la desinenza -ere con la vocale -ete: correte
  • il pronome loro cambia la desinenza -ere con la vocale -ono: corrono

Il presente dell'indicativo

 

Vediamo come cambiano  le desinenze con i verbi che terminano in -IRE: dormire

  • il pronome io cambia la desinenza -ire con la vocale -o: dormo
  • il pronome tu cambia la desinenza -ire con la vocale -i: dormi
  • i pronomi lui-lei cambiano la desinenza -ire con la vocale -e: dorme
  • il pronome noi cambia la desinenza -ire con la vocale -iamo: dormiamo
  • il pronome voi cambia la desinenza -ire con la vocale -ite: dormite
  • il pronome loro cambia la desinenza -ire con la vocale -ono: dormono

Il presente dell'indicativo

Occore prestare attenzione alla pronuncia, infatti con le prime tre persone singolari e la terza persona plurale l’accento tonico cade sulla radice, invece con la prima e seconda persona al plurale l’accento tonico cade  sulla desinenza, quindi la pronuncia sarebbe così:

Il presente dell'indicativo

 

FAI GLI ESERCIZI COLLEGATI A QUESTA LEZIONE
FAI CLIC QUI

Se vuoi imparare la grammatica italiana a un livello più avanzato visita questo sito web

GRAMMATICAITALIANA.NET

ajax-loader
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il suo corretto funzionamento, per finalità analitiche e per mostrarti pubblicità in relazione alle tue preferenze sulla base di un profilo preparato dalle tue abitudini di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetta, acconsenti all\\\\\\\'uso di queste tecnologie e al trattamento dei tuoi dati per queste finalità.   
Privacidad